Atex Zona 2 Cat. 3 G (gas/vapori)

HOME | NORME ANTIDEFLAGRANTI | Atex Zones | Atex Zone 2 Cat. 3G

Zona 2 Atex – Definizione 

Apparecchiatura Atex Zone 2 Categoria 3G

Dove l’atmosfera esplosiva non è probabile che si formi nel funzionamento ordinario e, se si presenta, permane soltanto per breve tempo ( da 0,1 a 10h/365g)

Area in cui durante le normali attività non è probabile la formazione di un’atmosfera esplosiva consistente in una miscela di aria e di sostanze infiammabili sotto forma di gas, vapore o nebbia e, qualora si verifichi, sia unicamente di breve durata (da 0,1h a 10h/365gg).

La trasformazione antideflagrante Zona 2 Categoria 3G garantisce una protezione elettrica e meccanica dei componenti e dell’equipaggiamento, eliminando il rischio di innesco esplosivo.

Le caratteristiche includono:

^

Classe di temperatura T3, T4 e T5

^

Gruppo di gas IIA, IIB, IIB + H2+C2H2(solo per veicoli elettrici)

^

Installazione e trasformazione dei componenti idonei a operare nella zona di utilizzo

^

Monitoraggio della temperatura superficiale

^

Segnale di allarme visivo

^

Dispositivo di movimentazione del carico rivestito in materiale anti scintillante

L’utilizzo di dispositivi di protezione antideflagrante in un’area potenzialmente pericolosa è un requisito per il fornitore Ex e anche per l’utente finale per poter lavorare in sicurezza.

La normativa Atex ha due direttive differenti e relativi requisiti, sia da parte dell’utente che del fornitore delle apparecchiature antideflagranti in un’area potenzialmente pericolosa: ATEX 1999/92/EC e ATEX 2014/34/EU.

ATEX 1999/92/EC è la direttiva per le industrie che operano in atmosfere potenzialmente esplosive e richiede alle aziende di prevenire la formazione di atmosfere esplosive sul posto di lavoro, condurre una valutazione del rischio per aree pericolose – inclusa la valutazione di una potenziale fonte di innesco – e classificare l’pericolosa in Zone secondo la frequenza, il tempo e la forma in cui è presente l’atmosfera esplosiva. ATEX 1999/92/EC richiede alle aziende di gestire il rischio.

 Zona 2 Atex è l’area a medio rischio per la presenza di gas o vapori potenzialmente esplosivi, secondo la direttiva della normativa europea Atex per le industrie che operano in atmosfere potenzialmente esplosive. Generalmente le aree pericolose della Zona 2 sono magazzini, ma in alcuni casi possono anche essere aree di processo.

SOMMARIO>>> “La classificazione delle Zone ATEX”

I luoghi di lavoro dovrebbero essere classificati in Zone pericolose a seconda della frequenza e del tempo in cui un’atmosfera esplosiva è presente sotto-forma di gas, vapore, nebbia o polvere:

^

ATEX Zona 1 (rischio alto |  gas-vapori)

^

ATEX Zona 2 (rischio medio | gas-vapori)

^

ATEX Zona 21 (rischio alto |  polveri)

^

ATEX Zona 22 (rischio medio |  polveri)

ATEX 2014/34/EU. Le aziende che forniscono attrezzature per operare in atmosfere potenzialmente esplosive/aree pericolose devono conformarsi alla Direttiva ATEX 2014/34 / UE (ex 94/9 /EC), selezionando l’apparecchiatura antideflagrante Atex corretta secondo la zona definita, posizionando la corretta segnaletica all’ingresso dell’area e predisponendo il relativo documento di protezione antideflagrante.

Il livello di protezione contro le esplosioni ed i requisiti di costruzione per l’area pericolosa classificata  Atex Zona 2 Area sono definiti dalla Categoria 3G.

SOMMARIO>>> “Le Categorie ATEX”

Le apparecchiature (come veicoli mobili, veicoli speciali, motori, compressori, gruppi elettrogeni, ecc.) per il funzionamento in aree pericolose devono essere conformi ai requisiti della Direttiva ATEX 2014/34/EU ed essere a prova di esplosione. Il livello di protezione è noto come una categoria che corrisponde al rischio:

^

Categoria 2G/Zona 1

^

Categoria 3G/Zona 2

^

Categoria 2D/Zona 21

^

Categoria 3D/Zona 22

Miretti garantisce trasformazioni antideflagranti per Zona 2 Cat. 3G sia con modalità passive che attiva (con l’aggiunta del detentore gas – Sistema DetEx Miretti).

Le protezioni antideflagranti Miretti offrono una soluzione sicura sia per i veicoli elettrici che diesel per l’uso nella Zona 2 (gruppi di gas IIA e IIB, classe di temperatura fino a T3 o T4). La tecnologia si applica sia ai motori CA che CC.

Le soluzioni Miretti si possono applicare a una vasta gamma di veicoli che possono includere carrelli elevatori, spazzatrici, gru mobili, trattori di rimorchio e altre macchine industriali. Le conversioni antideflagranti Miretti sono progettate per non avere un impatto sulla funzionalità e sugli standard di conformità delle apparecchiature originali. Tutte le trasformazioni antideflagranti sono sviluppate per mantenere i livelli di sicurezza e l’ergonomia originali in conformità con gli standard locali.  Le nostre conversioni non alterano il funzionamento né compromettono l’ingombro dell’unità.

VUOI RICEVERE LA "GUIDA DELLE ATMOSFERE POTENZIALMENTE ESPLOSIVE"?

SOMMARIO>>> “Certificazioni e Brevetti Miretti”

Si prega di considerare che i prodotti e i sistemi antideflagranti del Gruppo Miretti sono conformi alle certificazioni a livello mondiale:

VEICOLI ANTIDEFLAGRANTI

MOTORI ANTIDEFLAGRANTI

CERTIFICAZIONI E BREVETTI

ALTRE ZONE ATEX ←

Links

PRIVACY POLICY

COOKIE POLICY

FAQ

ASSISTENZA

Contatti

 

Sede centrale

Via Marconi 29/31, 20812 Limbiate (MB) – Italia
Tel. (+39) 02 99 08 11 | Fax (+39) 02 99 05 24 88

 

Ufficio Commerciale

Sistemi Abbattimento Emissioni Nocive

Assistenza e Post Vendita

Hai bisogno di maggiori informazioni?

RICHIEDI UN’OFFERTA

CONTATTA IL NOSTRO TEAM