Atex Zona 21 Cat 2D (polveri)

HOME | NORME ANTIDEFLAGRANTI | Atex Zones | Atex Zone 21 Cat. 2D

Zona 21 Atex – Definizione

Equipaggiamento in versione Atex Zona 21 Categoria 2D

Dove l’atmosfera esplosiva si formi occasionalmente nel funzionamento ordinario (da 10 a 1000h/365g)

Area in cui occasionalmente durante le normali attività (da 10h a 1000h/365gg) è probabile la formazione di un’atmosfera esplosiva sotto forma di nube di polvere combustibile nell’aria.

La trasformazione antideflagrante Zona Atex 21 Categoria 2D garantisce una protezione elettrica e meccanica dei componenti e dell’equipaggiamenti, eliminando il rischio di innesco esplosivo.

Le caratteristiche includono:

^

Temperatura superficiale massima T200° C, T135° C, T100° C

^

Gruppo di polveri IIIA, IIIB, IIIC

^

Installazione e trasformazione dei componenti idonei a operare nella zona di utilizzo

^

Monitoraggio delle temperature superficiali

^

Utilizzo di materiali elettroconduttivi

^

Segnali d’allarme visivi

^

Dispositivo di movimentazione del carico rivestito in materiale anti scintillante

L’utilizzo di dispositivi di protezione antideflagranti in un’area potenzialmente pericolosa è un requisito per il fornitore Ex e anche per l’utente finale per poter lavorare in sicurezza.

 La normativa Atex ha due direttive differenti e relativi requisiti, sia da parte dell’utente che del fornitore delle apparecchiature antideflagranti in un’area potenzialmente pericolosa: ATEX 1999/92/EC e ATEX 2014/34/EU.

La direttiva della legislazione Atex per le industrie che operano con atmosfere potenzialmente esplosive è la ATEX 1999/92 / CE. Richiede alle aziende di prevenire la formazione di atmosfere esplosive sul posto di lavoro, condurre una valutazione del rischio per aree pericolose – inclusa la valutazione di una potenziale fonte di innesco – e classificare l’pericolosa in Zone secondo la frequenza, il tempo e la forma in cui è presente l’atmosfera esplosiva. La Zona 21 Atex è classificata come area ad alto rischio per la presenza di polveri potenzialmente esplosive.

SOMMARIO>>> “La classificazione delle Zone ATEX”

I luoghi di lavoro devono essere classificati in Zone pericolose a seconda della frequenza e del tempo in cui un’atmosfera esplosiva è presente sotto-forma di gas, vapore, nebbia o polvere:

^

ATEX Zone 1 (rischio alto / gas vapori)

^

ATEX Zone 2 (rischio medio / gas vapori)

^

ATEX Zone 21 (rischio alto / polveri)

^

ATEX Zone 22 (rischio medio / polveri)

ATEX 2014/34/EU. L’azienda utilizzatrice deve apporre la corretta segnaletica all’ingresso dell’area, mantenere un documento di protezione contro le esplosioni e selezionare l’attrezzatura antideflagrante Atex corretta secondo la zona definita, conforme alla Direttiva ATEX 2014/34 /EU (precedentemente 94/9 /CE) che è la direttiva che definisce i requisiti per le aziende che forniscono apparecchiature per il funzionamento in atmosfere / aree pericolose potenzialmente esplosive. La Categoria 2D definisce i requisiti di costruzione per il livello di protezione contro le esplosioni specifico dell’area pericolosa classificata come Atex Zona 21.

SOMMARIO>>> “Le Categorie Atex”

Le apparecchiature (come veicoli mobili, veicoli speciali, motori, compressori, gruppi elettrogeni, ecc.) per il funzionamento in aree pericolose devono essere conformi ai requisiti della Direttiva ATEX 2014/34/EU ed essere a prova di esplosione. Il livello di protezione è noto come una categoria che corrisponde al rischio:

^

Categoria 2G / Zona 1 (gas)

^

Categoria 3G / Zona 2 (gas)

^

Categoria 2D / Zona 21 (polveri)

^

Categoria 3D / Zona 22 (polveri)

Miretti può trasformare quasi tutte le marche di carrelli elevatori, veicoli mobili per un funzionamento sicuro nell’area classificata Atex Zona 21 con molti design standardizzati. Le combinazioni di conversioni efficaci sia con gas esplosivo sia con polvere sono disponibili in base alle esigenze del cliente.

Le conversioni includono custodie Ex d antideflagranti, controllo e limitazione della temperatura superficiale, componenti Ex e, circuiti intrinsecamente sicuri Ex, incapsulamento Ex m, batteria Ex e, custodie IP, forche rivestite in acciaio inossidabile ecc.

Le apparecchiature sono pienamente conformi alla direttiva ATEX 2014/34 / UE e alle normative locali pertinenti con l’approvazione del costruttore. Sono disponibili combinazioni di trasformazioni efficaci contro gas e polveri esplosive in base ai requisiti del Cliente: trasformazioni Atex Zona 1 + Zona 21 a prova di esplosione.

VUOI RICEVERE LA "GUIDA DELLE ATMOSFERE POTENZIALMENTE ESPLOSIVE"?

SOMMARIO>>> “Certificazioni e Brevetti Miretti”

Si prega di considerare che i prodotti e i sistemi antideflagranti del Gruppo Miretti sono conformi alle certificazioni a livello mondiale:

VEICOLI ANTIDEFLAGRANTI

MOTORI ANTIDEFLAGRANTI

CERTIFICAZIONI E BREVETTI

ALTRE ZONE ATEX ←

Links

PRIVACY POLICY

COOKIE POLICY

FAQ

SUPPORTO

Contatti

 

Sede Centrale

Via Marconi 29/31, 20812 Limbiate (MB) - Italia
Tel. (+39) 02 99 08 11 | Fax (+39) 02 99 05 24 88

 

Ufficio Commerciale

Sistemi Abbattimento Emissioni Nocive

Assistenza e Post Vendita

Hai bisogno di maggiori informazioni?

RICHIEDI UN'OFFERTA

CONTATTA IL NOSTRO TEAM